Mercatino di Natale di Trento

Dal 24 novembre al 6 gennaio 2019

L'incantevole Mercatino di Natale di Trento ospitato nel magico scenario delle antiche mura cittadine risalenti al 1200 con le sue tipiche casette di legno, invita ad assaporare deliziosi dolci natalizi, a scoprire caratteristici addobbi per l'albero e la casa, angeli, presepi e candele, sculture, composizioni floreali e tante altre idee regalo all'insegna della tradizione artigianale per grandi e piccini.

Natale a Trento, un emozionante tuffo nella suggestiva atmosfera della tradizione natalizia alpina e mitteleuropea, punto d'incontro delle culture italiana e tedesca.

Trento è la città capoluogo del Trentino. Il centro storico è chiuso al traffico, nelle vicinanze si trovano i parcheggi le stazioni ferroviarie e di bus urbani ed extraurbani.

Alcune iniziative che caratterizzano il Mercatino di Trento: un affascinante itinerario nei musei fra suggestive esposizioni a tema, concerti natalizi, in Piazza Battisti la Piazza dei Bambini animata da giochi, spettacoli e dal divertente Trenino di Babbo Natale.

In Piazza Fiera si possono gustare "I Sapori del Mercatino" presso alcune casette che propongono la degustazione di squisite specialità locali, piatti caldi, grappe e vini e gustosi spuntini a base di prodotti tipici.

Coloro che amano gli sport invernali si possono recare sul Monte Bondone, la montagna dei trentini, con una stupenda "Gran Pista", un bellissimo e funzionale Centro del fondo, possibilità di passeggiate con le racchette da neve e ciaspole, escusrioni con gli sci da alpinismo.

Piazza Fiera ha una forma quadrangolare, chiusa ad est dal Palazzo Arcivescovile, a nord dalle duecentesche Mura Vanghiane, tratto superstite della cinta urbana un tempo lambite dall'antico alveo del torrente Fersina, e ad ovest dal Torrione Madruzziano, possente torre cilindrica baluardo alla porta di S. Croce a forma di bastione merlato, trasformata verso la fine del Cinquecento. In Piazza Fiera un tempo si tenevano le fiere annuali e quelle di animali.

Merita una visita il Castello del Buonconsiglio, il quale per 500 anni fu sede del Governo dei Principi e della Diocesi. La parte più antica, detta "Castelvecchio", fu eretta nei primi anni del 1200 con la possente torre Grande o Torre d'Augusto. Nella Torre dell'Aquila è conservato uno dei più significativi esempi della pittura cavalleresca medievale. Nel Magno Palazzo vi è un patrimonio di stucchi, sculture ed affreschi realizzati da vari artisti.

Il Castello del Buonconsiglio ospita il Museo "Monumenti e collezioni provinciali", con collezioni di arte antica medievale e moderna, dipinti e sculture dall'età carolingia al Rococò, arredi, affreschi, maioliche, porcellane, stampe, disegni ed una sezione archeologica, ed il "Museo Storico" dove viene conservata la memoria sulla storia trentina moderna e contemporanea con riguardo al periodo risorgimentale, alle due grandi guerre del Novecento ed alla resistenza.

Piazza Duomo è come un raffinato salotto delimitato dalle mura dei suoi edifici monumentali. Al centro di Piazza Duomo si trova la barocca Fontana di Nettuno, risalente al 1767. Palazzo Pretorio è una residenza arcivescovile merlata, oggi sede del Museo Diocesano, presidiato dalla Torre Civica, costruita nel 1200 sulle rovine della Porta romana che si apriva sulla Via Claudia Augusta. Le decorazioni a festoni di fiori e frutta di Palazzo Balduini sono databili alla fine del Quattrocento.

Lo stile del Duomo è di impronta prevalentemente romanico - lombarda e risente dell'influenza gotica. Il primo nucleo della costruzione poggia su una chiesa cimiteriale (visitabile) di epoca paleocristiana, dove fu sepolto Vigilio, martire e terzo vescovo di Trento. La facciata che si ammira da Piazza Duomo è impreziosita dallo stupendo rosone che decora il transetto denominato "Rosone della Fortuna", dalla loggetta sopra collocata, dalla porta dei leoni col protiro retto da colonne. La facciata principale su via Verdi è caratterizzata dal pregevole portale d'ingresso abbellito da un affresco del Trecento in lunetta. Il campanile è di struttura romanica. Sulla facciata su via S. Vigilio si trova l'abside della chiesa di S. Giovanni incorporata nella costruzione, il Castelletto vescovile, il piccolo campanile di San Romedio, l'abside principale ed il protiro.

Come arrivare a Trento

  • In automobile: uscita dell'Autostrada Modena - Brennero A22 "Trento Centro" o "Trento Nord", oppure S.S. 12 del Brennero, S.S. 47 della Valsugana per chi proviene da Venezia, S.S. 45 bis Gardesana Occidentale per chi proviene da Brescia.
  • In treno: con la linea ferroviaria del Brennero e la linea ferroviaria della Valsugana da Venezia. Stazione di Trento. Dalla stazione alla Piazza Fiera ci si può arrivare a piedi (ca. 15 minuti).
  • In aereo: l'aeroporto più vicino (km 90) è l'aeroporto "Valerio Catullo" a Verona Villafranca. Proseguire poi in treno.