Südtirol Alto Adige Dolomiti Superbike

La Südtirol Dolomiti Superbike andrà in scena quest'anno il 13 luglio 2019

La classica maratona Südtirol Dolomiti Superbike è la manifestazione MTB con il maggior numero di iscrizioni in tutta Italia e cioè ca. 4.500 atlete ed atleti.

I tracciati saranno due: il più lungo e classico misurerà 113 km per 3357 metri di dislivello, mentre il più breve sarà sulla distanza dei 60 km, con 1785 metri di dislivello. I tracciati condurranno i partecipanti in senso orario attraverso i cinque comuni pusteresi di Villabassa, Dobbiaco, Sesto, San Candido e Braies.

La Südtirol Dolomiti Superbike in Alta Val Pusteria fa parte delle più affascinanti e paesagisticamente spettacolari gare di mountain-bike Marathon esistenti al mondo. Gli atleti transiteranno attraverso i comuni di Villabassa, Braies, Dobbiaco, San Candido e Sesto, nonché lungo le frazioni di Santa Maria, Valle, Versciaco, Prato alla Drava e Sesto/Moso.

Il tracciato, che in occasione della gara di Coppa del Mondo del 2006 è stato affrontato per la prima volta in senso antiorario, da allora - non solo per motivi organizzativi - viene percorso una volta in senso orario e una volta in senso antiorario.

Nel 2008 Villabassa ha ospitato il Campionato del Mondo UCI-Marathon, mentre nel 2006, 2007 e 2013 la Dolomiti Superbike è stata gara di Coppa del Mondo UCI Marathon. Nel 2004 la manifestazione è stata sospesa a causa di pioggia, neve e basse temperature.

La medaglia d'oro in occasione dei campionati del mondo del 2008 è stata vinta dal belga Roel Paulissen dopo un finale drammatico: il campione del mondo in carica Christoph Sauser, primo al traguardo, venne infatti penalizzato e retrocesso dalla giuria in seconda posizione. Il bronzo andò nell'occasione all'altro svizzero Urs Huber, che il giorno successivo si impose nella classica Dolomiti Superbike. In campo femminile a laurearsi campionessa del mondo fu la campionessa olimpica norvegese Gunn-Rita Dahle, capace di precedere la tedesca Sabine Spitz e la finlandese Pia Sundstedt.